Il Primer: strumento utile per la post produzione

Nella fase di post produzione della stampa 3D si svolge un lavoro di perfezionamento del prodotto.

Ciò implica la correzione di eventuali imperfezioni dei layer della stampa e l’aggiunta di eventuali colorazioni, se necessario.

Nel caso in cui si decide di colorare è necessario levigare il prodotto con della carta vetrata e poi entra in gioco il primer, l’argomento del giorno.

Esso è una specie di vernice che non ha solo lo scopo di colorare l’oggetto, ma anche quello di prepararlo alla verniciatura definitiva.

3d

Mi spiego meglio: il primer contiene delle sostanze che permettono al colore della vernice di attaccarsi efficacemente sulla superficie.

Se vogliamo usare una metafora, possiamo dire che questo strumento è una “colla” che mantiene il colore sull’oggetto stampato in 3D e di conseguenza ne migliora la qualità.

Il primer è chiamato anche “aggrappante” per questa caratteristica.

Le varie applicazioni del Primer

Questo accessorio è utile non solo nell’ambito della stampa 3D, ma può essere utilizzato in vari settori sempre con lo stesso scopo.

Lo si può applicare sulle piastrelle, permettendo al nuovo strato di piastrelle di sostituire quello vecchio senza ricorrere allo smantellamento (che è spesso molto costoso).

applicazione primer piastrelle

Si può applicare l’aggrappante anche sulle pareti di un edificio o su superfici di legno per lo stesso ed identico scopo per la stampa 3D, non cambia assolutamente nulla.

Ciò che cambia invece è il modo con cui viene applicato. Nella stampa 3D viene utilizzato tramite delle apposite bombolette spray.

Per quanto riguarda le pareti, le superfici di legno e le piastrelle viene applicato nella stessa maniera con cui viene utilizzata la vernice, cioè con l’uso del pennello.

aggrappante
Default image
Antun Benvestito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: