Stampa 3D a filamento e a resina: le differenze (Parte 2)

Nella prima parte di questo articolo sulla Stampa 3D ho descritto le caratteristiche principali di due categorie di stampanti, ossia quelle a filamento e quelle a resina. I due hardware si differenziano principalmente sotto due punti di vista: il materiale e la lavorazione.

In questa seconda metà ti parlerò invece dei limiti presenti in un caso e nell’altro e dirò qual è la stampante in base alle varie esigenze.

image

Stampa 3D a filamento: i limiti

Il primo limite dei prodotti in filamento è la resistenza sull’asse Z. Mi spiego meglio: l’ugello della stampa può compiere tre movimenti ma quando viene estruso il filamento lo si poggia su uno strato e su questo strato se ne aggiunge un altro e così via.

Il risultato di questo processo è la resistenza sui lati bidimensionali del prodotto ma l’asse Z (l’altezza del prodotto) è sensibile alla cosiddetta forza di tiraggio. Infatti se provi a tirare un oggetto stampato in 3D dal basso verso l’alto, è probabile che lo spezzi con poche difficoltà.

longer lk4 pro

Un altro problema delle stampe a filamento è la precisione: poiché questi modelli sono economici e “semplici” da gestire, ne consegue il fatto che le prestazioni in termini di precisione sono abbastanza ridotte.

Ci sono poi altri problemi relativi alla Stampa 3D in filamento ma diciamo che questi due sono i più conosciuti.

Questa stampante è sempre consigliabile per coloro che si affacciano per la prima volta al mondo della stampa 3D ed è un ottimo spunto per iniziare ad avere esperienza in questo settore senza spendere troppo.

I limiti della Stampa 3D a resina

Per quanto riguarda la resina, il problema numero uno è la tossicità del materiale: per lavorare con questa stampa infatti è consigliabile avere una certa praticità iniziale con le stampanti a filamento.

Proprio per il fatto che la resina è un materiale tossico, il procedimento della stampa risulta essere molto più complicato rispetto alla stampa a filamento perché bisogna spendere molto tempo e molte energie per disinfettare i vari pezzi della stampante.

resina

Un altro problema collegato a questo tipo di stampa è il costo, che è decisamente più elevato sia in termini di hardware che di materiale.

Questa categoria è adatta a coloro che hanno già praticità nel mondo della stampa 3D ed è compatibile soprattutto a coloro che hanno necessariamente bisogno di creare pezzi in cui sono curati i dettagli.

Default image
Antun Benvestito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: